::: Fractalia :::


Guida alla visita

Questa mostra “virtuale” è strutturata come un semplice percorso lungo il quale sono esposte le opere, secondo un criterio cronologico: dalla prima e più famosa, il classico insieme di Mandelbrot (perciò n. 1 del catalogo), alla più recente inclusa nella collezione (sempre diversa). La mostra, infatti, non è da considerarsi “chiusa”, o “definitiva”: il suo allestimento è in costante evoluzione, ed il numero delle opere che raccoglie in continua crescita.

La visita alla mostra è accompagnata dalla presenza sullo schermo del catalogo delle opere, costituito da un elenco delle immagini coi relativi titoli (il catalogo naturalmente può essere consultato facendolo scorrere rapidamente nei modi consueti).

Soffermandosi per qualche attimo col puntatore su ciascuna immagine (miniatura della corrispondente opera) se ne vedrà comparire in sovrimpressione anche il numero di catalogo.

Cliccando su una miniatura se ne visualizzerà il quadro al centro dello schermo, per poterlo ammirare comodamente. Sopra ciascun quadro, sulla sinistra, compaiono il titolo ed il nome dell’autore/autrice (o degli/delle autori/autrici), mentre in basso a sinistra il numero di catalogo ne indica la posizione nella sequenza completa della mostra.

I quadri delle opere possono naturalmente essere ammirati in sequenza (una volta visualizzatone uno qualsiasi), procedendo sia manualmente sia automatizzandone la visualizzazione (i comandi presenti sotto ciascun quadro, sulla destra, servono allo scopo).

Manualmente si può andare avanti o indietro cliccando, rispettivamente, sui relativi bottoni (|), o più comodamente usando le frecce sulla tastiera (|).

Oppure si può lasciar scorrere la proiezione delle opere (che verranno visualizzate una ogni 10 secondi), avviata automaticamente (sempre, alla prima visualizzazione dopo aver aperto il catalogo) alla comparsa di un quadro. Cliccando sul bottone o premendo la barra spaziatrice sulla tastiera si può interrompere la proiezione; per riprenderla si può cliccare sul tasto o premere di nuovo la barra spaziatrice. Anche durante la proiezione ci si può muovere manualmente avanti o indietro.

Si può chiudere la visualizzazione dei quadri cliccando sul bottone oppure premendo il tasto Esc, o più semplicemente cliccando sulla pagina al di fuori del quadro.

La modalità (manuale/automatica) impostata per la proiezione delle opere viene mantenuta anche dopo la chiusura della visualizzazione: alla successiva apertura di un quadro la modalità di proiezione sarà quella di prima (sempre modificabile, naturalmente, come spiegato sopra).

Si noti che lo scorrimento del catalogo (della pagina) è possibile anche durante la visualizzazione dei quadri.

Inoltre non si dimentichi che è sempre possibile ammirare la mostra a tutto schermo (eliminando cornici e menu del browser), premendo il tasto F11, come di consueto.

Infine si ricordi che si può cercare un’opera presente in catalogo se se ne conosce il titolo o parte di esso, grazie alla funzione di ricerca integrata nel browser usato, normalmente attivabile premendo Ctrl+F.

Buona visione

il Curatore
Antonio Giorgi